Nell’ incantevole cornice del Castello Aragonese di Reggio Calabria, è andata in scena la 27^ edizione del Premio Solidarietà Nello Vincelli. L’insignito è stato il dottor Roberto Crea, chimico, ricercatore ed imprenditore calabrese, considerato un ‘pioniere delle biotecnologie’, contribuì personalmente all’ invenzione dell’insulina sintetica, innovazione storica per la scienza moderna.

E dal palco del Premio Vincelli ha annunciato una notizia che potrebbe rivoluzionare la sanità mondiale. Una cura che aggredisce e regredisce il morbo di Parkinson: “E’ in una fase sperimentalmente avanzata la ricerca che sto portando avanti grazie all’ospedale di Catania che riguarda il recupero di polifenoli delle acque di vegetazione, una classe di sostanze che si trova nella sanza delle olive e che, attraverso prove cliniche, ha dimostrato di avere principi antinfiammatori efficacissimi, senza effetti collaterali. Principi attivi che agiscono sul sistema neurologico e sul sistema dopaminergico attaccando il morbo di Parkinson nella fase primordiale della malattia.”  L’insignito ha espresso grande emozione per aver conosciuto Nuova Solidarietà: “Un premio che mi riempie di orgoglio, che acquisisce un valore stupendo perché conferitomi da una realtà che da trent’anni dimostra il suo amore viscerale per questa terra profondendo una solidarietà autentica con una passione genuina e coinvolgente. Riesce ad aggregare sociale e cultura, con credibilità, in una città che ne ha fortemente bisogno.”

Il Presidente di Nuova Solidarietà Fortunato Scopelliti ha sottolineato l’importanza dell’appuntamento del Premio Vincelli: “Quello della nostra associazione è un percorso d’amore rivolto con attenzione ai più bisognosi, un cammino che da trent’anni pone al centro della sua missione il disarmo della perificità sociale a favore di un’aggregazione, seria, matura e condivisa. Nuova Solidarietà ha voluto ‘qualificare’ la sua identità, ottimizzando un processo culturale che legasse le proprie radici alla storia positiva di questa terra. Riconoscere il valore umano ancor prima che professionale di chi ha reso grande la Calabria nel mondo. Il Premio Vincelli a Roberto Crea è la sintesi di tutto questo.”

Il ‘Premio’, realizzato con il patrocinio e la collaborazione della Fondazione Bonino-Pulejo, del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, della Presidenza della Regione Calabria, della Presidenza del Consiglio Regionale della Calabria e della Città Metropolitana di Reggio Calabria, è stato istituito dall’ Associazione Nuova Solidarietà nel 1991, quale riconoscimento ad una personalità calabrese che si sia distinta in Italia e nel mondo, non solo per qualità professionali, ma soprattutto per quelle morali e per gesti concreti di solidarietà.

La motivazione con la quale è stato riconosciuto il Premio Vincelli è la seguente: “per la sua attività di ricercatore e per il suo processo innovativo e le sue applicazioni a carattere scientifico ed umano, e per aver dato lustro all’Italia intera ed in particolare alla Calabria dove ha portato i frutti dei suoi traguardi e riconoscimenti a carattere mondiale“.

L’evento è stato allietato dall’Associazione del Dialetto Calabrese “Il Grifo” e dall’ artista  Valentina Balistreri.

Di seguito il video della serata.