Il 24 gennaio si celebra, ormai da 51 anni, la GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI. E’ consuetudine che nell’occasione il Santo Padre rivolga un suo Messaggio a tutti coloro che operano in vario modo in questo settore.

Il Messaggio che Papa Francesco quest’anno ha rivolto a coloro che operano nell’ambito dell’informazione, ha il seguente titolo: “Non temere, perché io sono con te”. Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo.

Riporto qui di seguito qualche pensiero che sta all’inizio del Messaggio perché ritengo che possa essere molto utile per gli operatori e i lettori del nostro periodico IN CAMMINO.

Dice il Santo Padre: ” L’accesso ai mezzi di comunicazione, grazie allo sviluppo tecnologico, è tale che moltissimi soggetti hanno la possibilità di condividere istantaneamente le notizie e diffonderle in modo capillare. Queste notizie possono essere belle o brutte , vere o false. Già i nostri antichi padri nella fede parlavano della mente umana come di una macina da mulino che, mossa dall’acqua, non può essere fermata. Chi è incaricato del mulino, però, ha la possibilità di decidere se macinarvi grano o zizzania. La mente dell’uomo è sempre in azione e non può cessare di “macinare” ciò che riceve, ma sta a noi decidere quale materiale fornirefcfr Cassiano il Romano, Lettera a Leonzio Igumeno).

Vorrei – continua Papa Francesco – che questo messaggio potesse raggiungere e incoraggiare tutti coloro che , sia nell’ambito professionale sia nelle relazioni personali, ogni giorno “macinano” tante informazioni per offrire un pane fragrante e buono a coloro che si alimentano dei fratti della loro comunicazione. Vorrei esortare tutti ad una comunicazione costruttiva che, nel rifiutare i pregiudizi verso l’altro, favorisca una cultura dell’incontro, grazie alla quale, si possa imparare a guardare la realtà con consapevole fiducia”.

Noi siamo veramente grati al Santo Padre per averci ricordato il prioritario impegno del nostro lavoro di volontari al servizio della gente anche attraverso i mezzi della comunicazione. Dobbiamo impegnarci con determinazione a “comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo”, macinando tante informazioni al fine di offrire un pane fragrante e buono a coloro che vogliono alimentarsi della nostra informazione.

Il rilancio on line del periodico dell’Associazione “Nuova Solidarietà” IN CAMMINO è una opportunità preziosa per diffondere sempre di più e in modo rinnovato una informazione positiva e formativa, aperta e creativa, capace di dare speranza ai poveri e a coloro vogliono percorrere vie nuove per vivere una vita interessante. Le buone notizie sono sempre luce che rischiarano le tenebre del male che fanno precipitare la gente nella palude. Coloro che operano attraverso la comunicazione sociale possono essere “canali” viventi della verità che edifica, del bene che “contagia”, della buona notizia che dà forza; sono come dei “fari nel buio di questo mondo, che illuminano la rotta e aprono sentieri nuovi di fiducia e di speranza”.

Oggi più che mai c’è fame di verità e di chiarezza , ma anche di prossimità e di misericordia.. E’ un dono grande vedere muri che si abbattono e ponti che si costruiscono. L’informazione positiva ha anche questa grande possibilità e responsabilità. E’ una forma altissima di solidarietà rinnovata e di condivisione delle fatiche dei poveri e degli ultimi..

d.Antonino Iachino