Grande partecipazione per la 2^ edizione del “Premio Don Italo Calabrò per l’educazione dei giovani” che  si è svolta nell’Auditorium Nicola Calipari a Palazzo Campanella alla presenza del Presidente del Consiglio regionale della Calabria Nicola Irto, del delegato dell’arcidiocesi Reggio-Bova don Nino Pangallo, del presidente dell’Agape Mario Nasone e il delegato della commissione esaminatrice del concorso Mimmo Nasone.

Il concorso coinvolge le scuole partecipanti nella predisposizione di una proposta progettuale rappresentata da un elaborato (video, manifesto, presentazione powerpoint, tesina o poesia), sugli episodi e gli eventi che hanno distinto la vita di Don Italo, sui valori etici e civili che hanno ispirato il suo operato e sui messaggi che ha trasmesso ai giovani.

Alla cerimonia hanno partecipato i seguenti istituiti scolastici: Liceo Scient. “E.Fermi” – Bagnara Calabra – Sezione staccata Sant’Eufemia (RC); Liceo Scient. “Vinci”-RC; Ist. Tecnico industriale “Panella-Vallauri”- RC; Ist. Magistrale “G. Rechichi”-Polistena (RC); Liceo Pedagogico Musicale – Cinquefrondi (RC); Liceo Scienze Umane e Linguistico “Gullì”- RC; l’I.T.E. “L. Repaci”- Villa S. Giovanni; I.I.S. “Nostro”- Villa S. Giovanni e l’Ist. Tecnico Industriale “M.M. Milano” – Polistena (RC).

Ai microfoni di in-cammino.com il Presidente del consiglio regionale Nicola Irto che ricorda Don Italo : “Una stella polare punto di riferimento per tutti noi” e il delegato alla commissione esaminatrice Domenico Nasone.