Sarà un reggino a guidare la CISL nazionale. Luigi Sbarra succederà ad Anamaria Furlan

0
110

di Domenico Arruzzolo – La segretaria generale Annamaria Furlan ha dichiarato che si dimetterà per consentire il ricambio del gruppo dirigente.  Il cambio della guardia a marzo, e sarà un calabrese a raccogliere il testimone della dirigente ligure.

Luigi Sbarra, reggino, ha iniziato la sua formazione sindacale nel 1984 a Taranto, nel Centro Studi Cisl. L’anno successivo venne eletto segretario generale della Fisba Cisl di Locri, la Federazione dei braccianti agricoli del sindacato di via Po.

Dal 1988 al 1993 ha guidato la Cisl della stessa cittadina per poi diventare segretario generale di Reggio Calabria, dove è rimasto fino al 2000.

In quell’anno venne eletto al vertice del sindacato regionale, ruolo che ha ricoperto per nove anni, fino al 2009, quando divenne Segretario confederale, per divenire qualche anno dopo Segeratrio aggiunto, al fianco di Annamaria Furlan dopo l’elezione nel 2014 a Segretaria generale.

Sbarra, ha fortemente voluto e promosso nel la manifestazione nazionale unitaria per il lavoro in riva allo Stretto. Evento storico che fece registrare oltre 30000 presenze a Reggio Calabria. E proprio per quell’occasione rilasciò in esclusiva un’intervista per il magazine Calabria on web.

‘Orgoglioso’ e ‘consapevole’ furono queste le prime parole di Sbarra, la cui emozione per il grande evento a Reggio era palpabile. “Come è già successo negli anni Settanta, a Reggio può ricominciare a spirare un vento di rinnovamento e di riscatto partecipato dalla società civile”.

 

LEAVE A REPLY